Regione. Verrà discussa all’Ars la proroga di un anno dei contratti dei precari della pubblica amministrazione

PALERMO – La conferenza dei capigruppo, riunitasi a Palazzo dei Normanni oggi (martedì 30 novembre), sotto la presidenza del presidente dell’Assemblea regionale siciliana Francesco Cascio, ha stabilito di discutere – nel corso della sessione di bilancio – i due disegni di legge che prevedono, il primo, la proroga di un anno dei contratti dei precari della pubblica amministrazione e, il secondo, i pagamenti per i danni causati dalla peronospora al comparto agricolo.
Si tratta di una “finestra legislativa” la cui chiusura è prevista per il prossimo giovedì due dicembre.
È invece slittata la discussione delle interrogazioni e delle interpellanze alle quali avrebbe dovuto rispondere l’assessore alla salute Massimo Russo il quale ha fatto sapere di non potere partecipare ai lavori d’Aula, alla cui presidenza si sono alternati i vicepresidenti Santi Formica e Camillo Oddo, perché impegnato in altre improrogabili attività connesse al proprio mandato istituzionale.
È poi seguito un lungo dibattito al centro del quale vi sono stati, tra l’altro, la finanziaria e il bilancio di previsione della regione e la necessità di approvarli entro i termini costituzioni -31 dicembre- evitando così il ricorso all’esercizio provvisorio.
Ad apertura dei lavori il vicepresidente Formica ha comunicato che il presidente della regione Raffaele Lombardo ha attribuito, con un proprio decreto, le funzioni di vicepresidente della regione all’assessore all’energia e ai servizi di pubblica utilità Giosuè Marino e ha, inoltre, informato l’Assemblea che il presidente del Consiglio dei ministri ha dichiarato accertata “la sospensione dalla carica di deputato regionale dell’onorevole Fausto Maria Fagone a decorrere dal 22 ottobre 2010”.
Gli subentrerà nelle funzioni di deputato regionale supplente, nella seduta pomeridiana di mercoledì 1° dicembre, il catanese Salvatore Giuffrida.

Leave a Response