Nizza, studenti del “La Farina” in visita al Museo risorgimentale

NIZZA – Il museo risorgimentale di Nizza di Sicilia ha rappresentato una tappa di rilevante importanza nel percorso culturale seguito dagli studenti delle seconde e terze classi del liceo classico La Farina di Messina. Cento allievi, accompagnati dai docenti di Storia e Filosofia, hanno visitato i cimeli appartenuti al colonnello Giovanni Interdonato, nizzardo, che partecipò attivamente a sostegno della causa Garibaldina dell’Unità d’Italia, esposti dallo scorso agosto nei locali del palazzo Parisi-De Luca. La visita è stata preceduta da un incontro nell’auditorium comunale, al quale sono intervenuti il sindaco, Giuseppe Di Tommaso e lo storico Ulderigo Diana, autore del libro “I 13 anni di S. Ferdinando”, antica denominazione dell’attuale centro abitato di Nizza. L’iniziativa del liceo messinese rientra in un articolato progetto sui 150 anni dell’Unità d’Italia, nel quale l’esperienza Garibaldina viene inserita in un contesto culturale più complesso di revisionismo. Viene così riletto il Risorgimento nelle sue sfaccettature in un momento storico delicato e critico. E proprio la didattica si pone quale strumento di visione storica critica, con una serie di interrogativi: primo tra tutti quello sul perché siamo ancora uniti. Il progetto si concretizzerà con un’opera multimediale sul tema dell’Unità d’Italia anche attraverso le proposte di federalismo.

Leave a Response