Messina. “Sanità, tagli e salute dei cittadini”, domani alla Provincia convegno della Cgil

MESSINA – Come cambierà la sanità in Provincia di Messina tra i tagli imposti dal Piano di rientro e l’esigenza di migliorare il livello di assistenza ai cittadini è il tema del Convegno organizzato dalla Cgil di Messina che si terrà domani a partire dalle ore 9.30, nel Salone degli Specchi della Provincia regionale di Messina al quale parteciperà l’assessore regionale alla sanità Massimo Russo.
“Una discussione importante perché la concreta applicazione delle norme potrebbe amplificare alcune criticità invece di sanarle”, osserva Franco Di Renzo, responsabile del Dipartimento salute della Cgil provinciale.
Ad analizzare la Riforma nei diversi livelli di applicazione saranno da un lato i Dirigenti provinciali delle aziende sanitarie (Armando Caruso – azienda ospedaliera Piemonte/Papardo; Emanuele Giuffrida -Asp Messina; Giuseppe Pecoraro – azienda ospedaliera universitaria Martino),dall’altro i responsabili di settore della Cgil e della Fp Messina.
“La dotazione organica presentataci dall’ASP va, per esempio, in direzione contraria rispetto alle indicazioni regionali sottraendo risorse invece che potenziando i presidi territoriali”,  osserva Clara Crocè, segretaria generale della Fp Messina.
E a dare voce ai problemi concreti di chi fa sanità, sarà il vice direttore dell’UOC di Anestesia e Rianimazione del Policlinico, Epifanio Mondello che spiegherà i passaggi dell’assistenza sanitaria dal territorio all’emergenza ospedaliera con tutte le relative criticità e problematiche.
I deputati regionali Filippo Panarello e Giuseppe Laccoto, presidente commissione sanità all’ARS, contribuiranno a disegnare anche dal versante politico la situazione.
Mariella Maggio, segretaria generale della CGIL Sicilia concluderà i lavori.

Leave a Response