S. Teresa. Violenze su donne e minori, incontri nelle scuole per presentare il centro “Al tuo fianco”

S. TERESA – «L’educazione è fondamentale per prevenire il fenomeno della violenza contro le donne e i minori: non bastano i pur importantissimi centri specializzati, è necessaria una peculiare opere di sensibilizzazione, che parta dalle scuole». L’avvocato Cettina La Torre, presidente del Centro antiviolenza «Al tuo fianco», la cui sede sorge a Roccalumera in piazza Municipio, ha avviato insieme al resto dei componenti l’associazione una serie di incontri con le scuole del comprensorio. Appuntamenti propedeutici a una tavola rotonda che avrà luogo il prossimo 25 novembre nella palestra del liceo classico «Trimarchi» di S. Teresa in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Tra i relatori è prevista la presenza del sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Messina, Maria Pellegrino, del capitano Giampaolo Greco (comandante la Compagnia dei carabinieri di Taormina) e del vicequestore aggiunto della polizia, funzionario della Squadra mobile di Messina, Rosalba Stramandino.
Ieri la presidente Cettina La Torre, accompagnata dalla psicologa Giusy Ciatto, ha incontrato centinaia di studenti dei licei classico e scientifico di S. Teresa. A loro ha presentato l’associazione «Al tuo fianco» e il Centro antiviolenza, contro le donne e i minori. Non sono mancati i riferimenti concreti, che si registrano nel territorio. L’avvocato La Torre ha parlato di sette casi delicati che l’associazione ha trattato o sta trattando, da quando il centro è stato aperto, vale a dire da nove mesi a questa parte. «Molti – evidenzia l’avvocato – chiedono consulenze ma non hanno la forza di denunciare anche perché, per lo più, si tratta di violenze subìte nell’ambito familiare. E ciò, naturalmente, non fa che complicare la situazione per la vittima».

Leave a Response