S. Alessio. Via libera dalla Regione al completamento della barriera soffolta

 S. ALESSIO – Semaforo verde. Il Comune di S. Alessio può procedere al progetto stralcio da 5 milioni di euro per il completamento della barriera soffolta a protezione della costa.
Le buone notizie sul 3° lotto di lavori sono giunte nel corso dell’ultima missione del sindaco Giovanni Foti, a Palermo, dove ha incontrato i funzionari dell’assessorato regionale al Territorio e all’Ambiente «per una serie di chiarimenti legati al finanziamento».
Il decreto ministeriale è già stato firmato. «Abbiamo appurato – spiega il primo cittadino – che il nostro progetto sarà gestito dall’assessorato regionale. I funzionari ci hanno assicurato che possiamo procedere».
Il progetto originario era decisamente più ambizioso. Per completare l’opera erano stati previsti interventi per oltre 15 milioni di euro. E’ arrivato un terzo dei soldi.
Di qui la necessità del progetto stralcio, che dovrà ripassare al vaglio degli organi competenti. Dopodiché si potrà procedere all’appalto. I lavori saranno eseguiti lungo i 400 metri del tratto che va dallo scoglio alla sede dei vigili urbani, alla periferia sud del paese. Questa è la parte mancante.
Nella zona nord, invece, all’altezza del quartiere Sena, si procederà per il completamento. Contestualmente sarà risanata la parte di lungomare all’altezza di via Gibbiazza, dove due anni addietro la furia dei marosi trascinò via anche una piazzetta.
Per l’appalto dei lavori il sindaco Giovanni Foti indica i mesi di Febbraio o marzo dell’anno prossimo: «Non è impossibile – dice – considerato che il decreto c’è. Inoltre la missione a Palermo dei giorni scorsi si è rivelata chiarificatrice in merito all’iter da seguire».
I 5 milioni di euro finanziati vanno ad aggiungersi ai 19 già spesi per i primi due lotti di un’opera fondamentale per la difesa del litorale alessese negli ultimi vent’anni, gravemente colpito dal fenomeno erosivo.

Leave a Response