Messina. Indagine a Medicina del lavoro, chiesto rinvio a giudizio per Rettore e presidente della Provincia

MESSINA – Il sostituto procuratore della Dda Angelo Cavallo ha avanzato otto richieste di rinvio a giudizio nell’inchiesta sul concorso all’Istituto di Medicina del lavoro del Policlinico di Messina. Un concorso che doveva essere vinto, secondo l’accusa, dall’ex presidente del consiglio comunale Umberto Bonanno. La richiesta, per le accuse di abuso d’ufficio, falso e truffa (contestate a vario titolo) riguardano il rettore dell’Università di Messina, Franco Tomasello, la moglie Melitta Grasso, il presidente della Provincia Nanni Ricevuto, l’ex presidente del consiglio comunale, Umberto Bonanno, l’ex direttore sanitario del Policlinico, Giovanni Materia, il docente di Medicina del Lavoro, Carmelo Abbate, il medico del lavoro, Concetto Giorgianni e la ricercatrice Giovanna Spatari. Per questa vicenda il Rettore Franco Tomasello, che ha sempre negato ogni addebito, era stato sospeso dalle funzioni per due mesi dal gip Mariangela Nastasi.

Leave a Response