Furci. Rientrata l’emergenza rifiuti, ma molti cassonetti restano colmi d’immondizia

FURCI – Rientrerà oggi l’emergenza rifiuti a Furci. I cassonetti sono rimasti stracolmi d’immondizia per giorni a causa di un guasto all’autompattatore. Non sono mancate le polemiche per il nauseabondo odore sprigionato dai sacchi d’immondizia, depositati anche in strada. Il danno al mezzo, che ammonterebbe ad un paio di migliaia di euro, non è stato ancora riparato del tutto, ma l’amministrazione comunale è riuscita già da ieri pomeriggio a ripristinare la raccolta liberando il centro abitato dalle montagne di spazzatura. Ciò nonostante molti cassonetti, in particolare in via Cesare Battisti, nei pressi dell’area artigianale, rimangono colmi di immondizia. Un quadretto indecoroso, in alcuni punti accentuato dall’inciviltà di chi lascia i rifiuti anche laddove cassonetti non ve ne sono (come accade in pieno centro in via Roma alle spalle della chiesa del Rosario) o gli ingombranti nelle aree adiacenti le campane destinate alla raccolta differenziata (come succede alla periferia nord, sul lungomare, all’altezza della bretella sul torrente Pagliara).
 

Leave a Response