S. Teresa. Un piano del Pd per riqualificare frazioni e borgate

S. TERESA – Il circolo del Pd di Santa Teresa ha presentato un progetto di riqualificazione delle frazioni Misserio e Fautarì e delle borgate Giardino e San Gaetano. Il piano sarà illustrato nei prossimi giorni al sindaco Alberto Morabito dai dirigenti del Pd, con in testa il segretario Angelo Casablanca. «La vivibilità, la cura e il decoro delle nostre frazioni – ha spiegato Casablanca – sono fondamentali per rendere questi luoghi parte integrante del nostro Comune». Il piano prevede per Misserio l’acquisizione dell’area della chiesa abbandonata, che potrà essere utilizzata per creare una piazza con verde attrezzato. Dovranno inoltre essere sostituiti i pali di illuminazione pubblica, in gran parte logori. «L’idea – aggiunge Casablanca – è quella di sostituirli con pali in ghisa e lampade a risparmio energetico, utilizzando quelli dismessi dal lungomare. Questo tipo di illuminazione può essere estesa anche a Fautarì e ai borghi Giardino e San Gaetano, elaborando progetti di finanziamento nel settore energia». Infine, sempre per Misserio, sono stati chiesti interventi di miglioramento del plesso scolastico. Anche per Fautarì sarà sollecitata la sistemazione della scuola. E ancora: la predisposizione di nuova cabina elettrica per potenziare la fornitura; la realizzazione di aree attrezzate a monte della frazione da utilizzare come base di partenza di percorsi naturalistici; la risoluzione del problema della penuria idrica, soprattutto in estate, attraverso la realizzazione di un pozzo artesiano pubblico; la sostituzione dei pali di pubblica illuminazione; la sistemazione della piazzetta della fontana pubblica. Per Giardino e San Gaetano, infine, si chiedono interventi sulla rete idrica e sulla pubblica illuminazione; la realizzazione di un’area attrezzata; la bonifica dell’ex discarica di contrada Abramo.

Leave a Response