S. Teresa. Sorpreso dai carabinieri mentre cede una dose di droga a un minorenne, 30enne finisce in galera

S. TERESA DI RIVA – Prosegue l’azione di contrasto dei Carabinieri della Compagnia di Taormina nei confronti dei pusher che spacciano droga nei comuni della riviera ionica. L’attività che ha consentito l’arresto un 30enne, Domenico Arpa,  originario di Maddaloni (CE) ma residente a S. Teresa di Riva, è stata condotta dai carabinieri della Stazione di Santa Teresa di Riva che hanno bloccato il giovane nel momento in cui stava cedendo della droga del tipo “marijuana” ad un minore del luogo. Dopo avere recuperato la sostanza stupefacente, i carabinieri hanno condotto Arpas nella sua abitazione al fine di accertare la detenzione di altra sostanza stupefacente. Nel corso della perquisizione domiciliare, i militari dell’Arma di Santa Teresa di Riva hanno rinvenuto e sequestrato ulteriori 20 grammi della medesima sostanza ed un bilancino di precisione. Droga e  materiale sono stati sottoposti a sequestro e saranno inviati ai laboratori del Reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri di Messina per le analisi quantitative e qualitative della sostanza. Domenico Arpa è stato tratto in arresto con l’accusa di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Per il minore, uno studente di 15 anni, è invece scattata una segnalazione alla Prefettura di Messina.

Leave a Response