Furci. Mancata approvazione del Bilancio e scioglimento del Consiglio, sentiti in Procura i nove ex consiglieri di maggioranza

NEI LORO CONFRONTI IPOTIZZATO IL REATO DI ABUSO D’UFFICIO E FALSO

FURCI SICULO – Audizione in Procura, a Messina, per i nove ex consiglieri comunali di maggioranza di Furci che lo scorso anno non approvarono il Bilancio di previsione, chiedendo alla Giunta chiarimenti su una serie di debiti. A dicembre, per le inadempienze legate allo strumento finanziario l’intero Consiglio venne sciolto ed arrivò un commissario. Per i nove ex consiglieri (l’ex sindaco ed ex presidente del Consiglio Sebastiano Foti, Carmelo Moschella, Alessandro Niosi, Carmelo Pugliatti, Severino Palato, Ivan Riganello, Tino Vinci, Beniamino Lo Giudice e Carmelo Andronaco) l’ipotesi di reato è di abuso d’ufficio e falso in atto pubblico. Assistiti dai rispettivi legali, gli ex consiglieri hanno fornito la loro versione dei fatti.. Adesso si attende l’esito dell’indagine, che potrebbe portare alla richiesta di archiviazione o di rinvio a giudizio. 

Leave a Response