S. Teresa. Nuovo liceo scientifico, la Provincia punta sul leasing. Bocciata l’ipotesi mutuo

S. TERESA – A seguito dei ripetuti solleciti da parte dei consiglieri provinciali del collegio di Taormina Lalla Parisi (PDL), Biagio Gugliotta (FLI) e Matteo Francilia (UDC) si è riunita negli scorsi giorni la V Commissione Consiliare Provinciale, presieduta dal consigliere Bonfiglio,  per discutere sulla questione riguardante la realizzazione di nuovi plessi scolastici superiori ed in particolare per quello da realizzare nel comune di Santa Teresa. Ai lavori hanno preso parte, oltre ai componenti della commissione ed ai capigruppo consiliari, il presidente della Provincia Ricevuto, l’assessore al ramo Di Bartolo e il dirigente Carditello. I consiglieri Parisi, Gugliotta e Francilia hanno reso noto che il presidente Ricevuto, unitamente a Carditello e Di Bartolo, ribadite come prioritarie le  questioni attinenti gli istituti scolastici, hanno fatto chiarezza su quale sia lo strumento finanziario più idoneo a permettere, in tempi relativamente contenuti,  la realizzazione degli edifici. E’ stato inoltre chiarito il perché della scelta di operare attraverso il leasing in costruendo anziché con il mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti, ribadendo che non esiste, da parte dell’Amministrazione provinciale alcuna preclusione per il tipo di metodologia di finanziamento, il quale viene prescelto in base all’incidenza che avrà sul sistema di impianto del bilancio. Parisi, Gugliotta e Francilia hanno sottolineato come l’amministrazione abbia ribadito che l’accensione del mutuo incide sul patto di stabilità, diversamente dal leasing in costruendo il quale non produce tale effetto contabile, con l’ulteriore vantaggio di non richiedere necessariamente un progetto definitivo (al contrario del mutuo) per l’accesso ai finanziamenti (essendo sufficiente il preliminare). Riguardo al costruendo liceo scientifico di S. Teresa il Presidente Ricevuto ha poi reso noto di avere avviato incontri formali con i proprietari dell’area su cui dovrebbe sorgere l’edificio allo scopo di  verificare la loro disponibilità a recedere da qualsivoglia resistenza e poter, nel più breve tempo possibile,  iniziare l’iter procedurale per dar corso all’opera.  I consiglieri provinciali della zona ionica, Lalla Parisi, Matteo Francilia e Biagio Gugliotta, preso atto dell’impegno formale assunto  e ribadito dal presidente Ricevuto,  ritengono che al di là di qualsiasi strumentalizzazione politica, occorre che si pervenga al risultato, essendo assolutamente prioritaria la realizzazione del nuovo liceo scientifico di S. Teresa, ribadendo in fine che non mancheranno di assumere posizioni  politiche forti qualora non venga data piena attuazione agli impegni assunti dall’Amministrazione.

Leave a Response