Filicudi. Litiga con la moglie, dà fuoco alla casa e minaccia i carabinieri, 30enne messinese finisce in carcere

FILICUDI (Messina) – Un uomo di 30 anni, Vincenzo Sarpi, originario di Messina ma residente a Filicudi, è stato arrestato dai carabinieri con le accuse d’incendio e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, dopo avere litigato con la moglie, aveva appiccato un incendio all’interno della propria abitazione dove si era uccessivamente barricato dopo aver avuto una lite con la moglie decisa, pare, ad abbandonarlo. Nel tentativo di dissuaderla dal suo intento, Sarpi ha appiccato un incendio che si è propagato in pochi attimi all’intera abitazione. I militari dell’Arma di Filicudi, dopo avere constatato che il fuoco stava minacciando l’interno edificio, hanno deciso di far irruzione nella casa dove il proprietario,  in evidente stato di alterazione psicofisica, li ha minacciati con un coltello lungo 25 centimetri. Disarmato, il 30enne è stato quindi condotto fuori dall’abitazione e trasferito in caserma dove è stato dichiarato in stato di arresto per incendio e resistenza a pubblico ufficiale.

Leave a Response