Università di Messina. Il Senato accademico rinvia l’inizio delle lezioni all’11 ottobre

MESSINA – Il Senato accademico, in relazione alle istanze avanzate dai ricercatori dell’Ateneo, finalizzate ad assicurare la funzione pubblica delle Università nello scenario della riforma e a garantire il pieno riconoscimento del ruolo docente dei ricercatori, ha approvato all’unanimità la seguente risoluzione: il Senato Accademico, in tutte le sue componenti, condivide pienamente la riflessione avviata dai ricercatori ed esprime il convincimento che sia necessario ribadire il ruolo sociale e culturale della missione universitaria, la inderogabilità di un adeguato finanziamento e potenziamento del sistema a beneficio delle giovani generazioni e dei precari della ricerca, la salvaguardia dell’autonomia universitaria come patrimonio irrinunciabile della Comunità nazionale;che in questa fase storica sia in gioco il futuro del Paese;che su questi temi sia importante catalizzare l’attenzione degli studenti e dell’opinione pubblica, in considerazione del ruolo di promozione sociale e culturale che l’Ateneo di Messina svolge nel Meridione e, in particolare, nell’area dello Stretto.
Al fine di favorire una corretta informazione sui motivi del disagio avvertito diffusamente dalla Comunità accademica, il Senato Accademico ha deliberato di rinviare l’inizio delle lezioni all’11 ottobre prossimo, per consentire lo svolgimento di una Conferenza di Ateneo il 4 ottobre e di ulteriori momenti di confronto, tra i quali, in particolare, quello della “notte dei ricercatori” che si terrà giorno 8 ottobre nella Facoltà di Scienze MM.FF.NN.

Leave a Response