Messina. Convention Udc, Casini: ”Berlusconi ha consegnato il Paese alla Lega. E chi paga è il Mezzogiorno”

Il leader Udc ha parlato anche delle emergenze della tragica alluvione di Scaletta e Giampilieri

MESSINA – Pierferdinando Casini, Rocco Buttiglione, Gianpiero D’Alia e Pippo Naro. C’erano i vertici dell’Udc, nazionale e locale, mattina alla Fiera di Messina. Due padiglioni stracolmi di gente hanno fatto da cornice alla convention, divenuta un evento. Casini parla di politica nazionale, della fine del bipolarismo e della necessità di un partito di centro in grado di far convergere gli elettori delusi con il bagaglio di necessità che si portano dietro.”Silvio Berlusconi litiga con Gianfranco Fini – ha rilevato Casini –  ma lo scettro lo hanno sottratto Bossi e Tremonti, e la prova di questo è che chi sta pagando di piu’ la crisi in Italia in questo momento è il Mezzogiorno”. Secondo Casini ”la Lega, dopo la voluta e cercata rottura con l’Udc, ha avuto in dono da Berlusconi il governo del Paese, e della Lega che tiene in mano il paese. E’ quella Lega che urla ‘Roma ladrona’ – ha aggiunto il leader dell’Udc – ma che poi salva i ladroni delle quote latte. La Lega ha elementi assai preoccupanti e se il Mezzogiorno fa dipendere il suo futuro ad altre leghe territoriali il Mezzogiorno ha gia’ perso perche’ il Nord avrà sempre piu’ potere. La risposta – ha detto Casini – deve essere una politica di valenza nazionale”. Invito i presidenti del Governo e della Camera  – ha rilevato Casini – ad occuparsi delle emergenze vere del Paese senza perdere tempo con veleni, dossier e killeraggi”.

‘Un anno fa – ha aggiunto inoltre Casini – una frana terribile che ha colpito Scaletta e Giampilieri: ”Ricordo i danni e quella catastrofe e anche l’impegno del governo che ha dimenticato le sue promesse. Sono questi i problemi che il governo deve affrontare e non altri’
 D’Alia ha parlato della delicata situazione economica, del progetto del Partito della nazione e dei problemi del Mezzogiorno, finiti nel dimenticatoio.
SERVIZIO E INTERVISTE NEL TG 90 DEL 25 SETTEMBRE

 

Leave a Response