Unione del Nisi, via libera dai consigli comunali. Prossimo passo l’elezione del presidente

FIUMEDINISI – Con l’approvazione definitiva dello Statuto anche nel consiglio comunale di Alì Terme, si è concluso l’iter che porterà nelle prossime settimane alla nomina dei componenti dell’assemblea dell’Unione e alla nomina del Presidente. Era stato il consiglio comunale di Nizza di Sicilia, nel mese di maggio scorso, ad approvare per primo lo statuto, seguito da quello di Fiumedinisi, lo scorso agosto, e per ultimo ieri sera il consiglio comunale di Alì Terme. Dopo la battuta di arresto, a causa di un ricorso al Tar – che l’on. De Luca ha definito da irresponsabili, visto che sono oltre duecento mila euro le risorse compromesse per il 2009 – riparte un iter che ci consentirà – ha dichiarato il sindaco di Fiumedinisi – di mettere in azione risorse per le strategie di sviluppo locale che, grazie anche alla prossima realizzazione dello svincolo sul torrente “Nisi”, consentiranno alla nostra vallata di diventare il volano dello sviluppo socio–economico del comprensorio jonico”. Soddisfazione è stata espressa anche dai Sindaci, Giuseppe Di Tommaso del Comune di Nizza di Sicilia e Lorenzo Grasso del Comune di Alì Terme, che insieme all’on. De Luca, sin dal primo momento hanno creduto all’idea dell’Unione della Valle del Nisi, per superare i limiti che le singole realtà locali, da soli non potrebbero mai valicare. “Adesso – ha concluso l’on. De Luca, nel ringraziare tutti i consiglieri comunali dei tre comuni dell’unione per il risultato raggiunto, auspico che le divisione emerse nei rispettivi consigli, durante l’approvazione dello statuto, possano essere superate per lavorare tutti insieme, maggioranze e opposizioni, per il nostro territorio”.

Leave a Response