Roccalumera. Potrebbe essere sospesa la demolizione della passerella sul torrente Pagliara

ROCCALUMERA -i«La data della demolizione della passerella sul torrente Pagliara che collega i lungomare di Roccalumera e Furci, fissata per il prossimo 30 settembre, potrebbe non essere perentoria. Ma a condizioni ben precise». La dichiarazione è stata rilasciata dal consigliere provinciale Giuseppe Lombardo, al termine di un colloquio avuto con l’ingegnere capo del Genio civile, Gaetano Sciacca. Il dibattito sul viadotto si trascina dal 2005, quando venne realizzato in via provvisoria per consentire i lavori sul vecchio ponte della Ss 114 che sorge poco distante. Da allora i sindaci dei due Comuni ne decantano l’utilità quale via di fuga e quale valvola di sfogo per la caotica viabilità estiva. Ma su quella passerella vige un’ordinanza di demolizione del Genio civile. «Se c’è un progetto valido e definitivo da parte dei Comuni – spiega Lombardo – e si va oltre le chiacchiere, mi è stato assicurato che l’abbattimento sarà sospeso e rinviato in attesa della nuova opera». Ovviamente si dovrebbe poi individuare l’iter per recuperare il finanziamento. «Le soluzioni – puntualizza il consigliere provinciale – non mancano. Per quanto concerne il progetto – prosegue – ho contattato l’ing. Francesco Crinò, assessore al Comune di Furci. E’ fattibile, con le caratteristiche tecniche richieste». Al momento di elaborati non ce ne sono, almeno a Roccalumera. Lo ha reso noto il consigliere di minoranza Giuseppe Campagna: «Ho fatto richiesta al Comune di visionare il progetto – spiega – visto che il sindaco ha dichiarato che è pronto e che intende partecipare ad un bando comunitario per ottenere i fondi. Al Comune, però, ci hanno aperto le braccia e non ho potuto visionare nulla anche perché il tecnico comunale non era in sede e non c’era un responsabile delle opere pubbliche in grado di tirare fuori il faldone con il… progetto, tanto che alla fine il segretario comunale mi ha invitato a tornare un’altra volta, con la speranza di aver miglior fortuna».

Leave a Response