S. Teresa. “Rivoluzione” in municipio, disposto dal sindaco Morabito il riassetto dell’area “Territorio e ambiente”

Gianluca Santisi

S. TERESA – Se non è una rivoluzione poco ci manca. Il sindaco Alberto Morabito ha disposto il riassetto dell’area “Territorio e Ambiente”, uno dei più importanti tra gli otto settori che compongono la struttura organizzativa del Municipio. Il tentativo è quello di dare nuovo slancio ad un’area che sembrava spesso frenata da dinamiche interne ormai logore e che non sempre, soprattutto negli ultimi anni, aveva dato le risposte di cui la cittadina jonica avvertiva il bisogno. La decisione di Morabito scaturisce dalle “esigenze di servizio emerse” ed è dettata dalla “opportunità di assicurare un’adeguata rotazione dei servizi tra i vari dipendenti”, come lo stesso primo cittadino ha spiegato nella decreto sindacale n. 43 firmato lo scorso 8 settembre. Tra le novità più significative che saltano subito all’occhio c’è la decisione di affidare la direzione di due tra i più importanti servizi dell’area “Territorio e Ambiente”, “Lavori pubblici e manutenzione 1” e “Ambiente e manutenzione 2” a due dipendenti con contratti a tempo parziale e determinato. Al geom. Francesco Pagano (categoria C) è stata affidata infatti la direzione dei Lavori pubblici, a Francesco Scarcella (C) l’Ambiente. L’ing. Pietro Mifa (categoria D3) rimane capo area, ma assume anche la direzione del servizio “Urbanistica e edilizia”, altro settore cruciale. I rimanenti servizi sono stati così distribuiti: il “Patrimonio” sarà diretto dal geom. Santi Turiano (categoria C), la “Protezione Civile” dal geom. Antonino Cosentino (C), il “Controllo del territorio” dal geom. Francesco Cisto (D). Ridistribuito anche il personale: ai “Lavori pubblici e manutenzioni 1” sono stati assegnati Ersilia Fava (C),  Antonino Impellizzeri (B), Giovanni Maccarrone (B), Antonino Ruggeri (B). Al servizio “Ambiente e manutenzioni 2”: Santo Settimo (B), Carmelo Crisafulli (B), Luciano Manzi (A) Massimo Micalizi (A),  Paolo Palella (A) Carmelo Perrone (A), Carmelo Rosani (A), Santo Sotera (A). Al servizio “Urbanistica ed Edilizia”: Elio Finocchio (B), Maria Bruno (C), Santi Triolo (C), Antonino Trovato (A). Al servizio “Patrimonio”: Maria Pirri (C). Al servizio Protezione civile: Mimmo Vasta (B). Al Servizio “Controllo del territorio”: Giuseppa Totaro (C). Il provvedimento entrerà in vigore dal prossimo 15 settembre.

Leave a Response