Taormina. Durante il concerto di Massimo Raneri, standing ovation per il magistrato Di Landro oggetto di un attentato nei giorni scorsi a Reggio Calabria

TAORMINA –  Standing ovation, ieri sera, al Teatro Antico di Taormina – durante il concerto di Massimo Ranieri – per il procuratore generale di Reggio Calabria, Salvatore Di Landro, che proprio nei giorni scorsi ha subìto un attentato. “Stasera, in questo splendido Teatro Antico di Taormina – ha detto Ranieri dopo la terza canzone – è presente un mio grandissimo amico, un uomo che ha messo al servizio di tutti tanti importanti princìpi, tra i quali quello della legalità. Quest’uomo è il procuratore generale di Reggio Calabria, Salvatore Di Landro”. A questo punto, i 4.500 spettatori presenti nell’antica cavea taorminese si sono alzati in piedi per applaudire con forza il rappresentante dello Stato, impegnato in prima linea nella lotta alla ‘ndrangheta. Grande è stata la commozione del procuratore, accompagnato nell’occasione dalla moglie Mercedes Piscopo. Di Landro ha ringraziato per la solidarietà e per l’affetto l’intero pubblico del Teatro Antico e il cantante Massimo Ranieri. “Ti siamo vicini, non mollare”, hanno gridato in coro gli spettatori. Grande sostegno al procuratore è stato dimostrato anche alla fine della performance musicale, con tantissima gente in fila per stringere la mano a Di Landro. I servizi di sicurezza sono stati curati dal vicequestore aggiunto Renato Panvino, responsabile dell’ordine pubblico all’interno del Teatro. Panvino, come si ricorderà, fino al mese di ottobre del 2009 è stato vice-dirigente della Squadra Mobile di Reggio Calabria e insieme al procuratore Di Landro ha conseguito brillantissimi risultati nella lotta alla criminalità organizzata.

Leave a Response