Taormina. Operazione antidroga della GdF: numerose denunce per possesso di hashish e marijuana. A Giardini un arresto dei Cc per spaccio

TAORMINA – La Guardia di Finanza di Taormina, con l’ausilio due unità cinofile del comando provinciale di Messina, ha condotto un’operazione antidroga che ha portato a numerose denunce e sequestri di sostanze stupefacenti, principalmente hashish e marijuana, a carico di giovani consumatori di età compresa tra i 17 e i 34 anni, provenienti da diverse province siciliane e, in qualche caso, dal nord della penisola.
Nel corso dei controlli, effettuati nei pressi di una nota discoteca della riviera ionica, ben cinque sequestri sono stati effettuati nei confronti di altrettanti conducenti di autovetture, per i quali è stata anche applicata la sanzione accessoria del ritiro della patente di guida, come previsto dalle recenti modifiche al codice della strada, finalizzate ad arginare il fenomeno degli incidenti stradali troppo spesso provocati da automobilisti che hanno precedentemente assunto alcool o sostanze stupefacenti.
L’operazione testimonia il costante impegno profuso dalle Fiamme Gialle nel settore del controllo del territorio, della sicurezza stradale e del contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, in particolare prevalentemente utilizzate dal cosiddetto “popolo della notte”.

A Giardini Naxos, invece, i carabinieri hanno arrestato Giuseppe Oliveri, 40 anni, nato in Svizzera, ma residente a Motta Calastra. E’ stato fermato, per spaccio di sostanze stupefacenti, all’interno di una nota discoteca del posto. I carabinieri sono intervenuti quando l’uomo ha ceduto ad un minorenne una dose di marijuana. Sequestrati anche 30 euro, considerati provento dell’attività illecita.

Leave a Response