Alì Terme, finanziata l’autoemoteca che scongiura la chiusura della sede Avis

ALI’ TERME c. casp) – Lo spettro della chiusura dell’ Avis di Alì Terme, e con essa di altre sedi del comprensorio jonico fino alla Valle dell’Alcantara,  negli ultimi tempi stava cominciando a materializzarsi. In virtù di una rigida legge che regolamenta il settore, entro un anno le Associazione volontari italiani sangue dovranno dotarsi di un’autoemoteca per continuare ad operare nel campo delle donazioni. “C’è il rischio che chiudiamo i battenti” hanno sussurrato nei mesi scorsi  gli operatori della sede Avis aliese ad un deputato regionale del luogo, peraltro donatore. Da lì si è messo in moto l’iter per la richiesta del finanziamento regionale che consentirà di acquistare l’autoemoteca e salvare le sedi dell’hinterland jonico che faranno uso di questo mezzo. Da Palermo sono arrivati 50mila euro, a fronte di 90. I rimanenti soldi saranno integrati con manifestazioni mirate e sponsor. Intanto, nella sede di Alì Terme, è già stato firmato il contratto tra i responsabili dell’associazione e la ditta che fornirà l’autoemoteca. Era presente, tra gli altri, anche il sindaco di Fiumedinisi e deputato regionale, Cateno De Luca: “E’ una delle tante cose – esordisce – che siamo riusciti a fare con la finanziaria regionale: destinare 50mila euro per comprare quest’autoemoteca e salvare  l’Avis di Alì Terme, S. Teresa di Riva ed altre strutture del comprensorio. Vi sono delle norme molto rigide – aggiunge Cateno De Luca – che richiedono degli elementi strutturali precise per poter continuare a fare la raccolta del sangue. Un’opera indispensabile per il nostro territorio. Sono un donatore e pertanto ne approfitto per invitare tutti a donare. E’ un gesto di grande generosità che non costa nulla”. Infine un ringraziamento al presidente della locale sezione dell’Avis, Franco Urdì, “per averci consentito di lasciare un segno tangibile della nostra azione e, soprattutto, per aver permesso al nostro territorio di mantenere un servizio indispensabile”.

Leave a Response