Giardini. Atti persecutori nei confronti della moglie, 34enne in manette

GIARDINI NAXOS. Un uomo di 34 anni, di Giardini Naxos, è stato arrestato questa mattina dai carabinieri della locale stazione per atti presunti persecutori nei confronti del coniuge. I militari dell’Arma sono intervenuti su richiesta telefonica di una donna del luogo che, in stato di agitazione, chiedeva aiuto perché un uomo le stava danneggiando l’autovettura. Raggiunta tempestivamente la località indicata dalla vittima, i militari dell’Arma hanno notato un individuo che – in evidente stato di alterazione psicofisica – inveiva contro la donna, mentre danneggiava lo specchietto dell’autovettura di proprietà di quest’ultima. Alla vista dei carabinieri, l’uomo, un 34enne in attesa di prima occupazione, è stato dapprima invitato alla calma e poi stato bloccato e condotto in caserma, dove veniva arrestato poiché ritenuto responsabile di atti persecutori. Come emerso nel corso delle indagini, il danneggiamento dell’autovettura della denunciante e i presunti atti persecutori nei confronti della stessa, sarebbero verosimilmente riconducibili ad una travagliata crisi coniugale della coppia. Dai primi accertamenti svolti è emerso che il 34enne, sposato con la denunciante da circa 10 anni, negli ultimi tempi avrebbe posto in essere una serie di atti persecutori in pregiudizio della consorte. Infatti, nel giugno scorso, la donna aveva già denunciato ai carabinieri di essere stata aggredita dal marito.
A seguito di quella denuncia, i carabinieri avevano attenzionato il caso al fine di scongiurare più spiacevoli epiloghi alla vicenda.
Adesso, dopo la richiesta di aiuto della donna, il tempestivo intervento dei Carabinieri ha consentito di prevenire più gravi conseguenze, atteso che l’uomo, dopo aver danneggiato l’auto recentemente acquistata dalla donna, aveva proferito minacce nei suoi confronti.
L’uomo, dopo l’arresto, è stato ristretto nella camera di sicurezza della Stazione Carabinieri di Giardini Naxos, in attesa dell’udienza con rito direttissimo che si svolgerà nella giornata di domani presso la Sezione distaccata del Tribunale di Taormina.

Leave a Response