Messina, rievocazione storica delle navi in partenza per la battaglia di Lepanto

MESSINA – Da domani entrano nel vivo gli appuntamenti della seconda edizione della rievocazione storica dello sbarco a Messina di Don Giovanni d’Austria, comandante in capo della flotta Cristiana, per la Battaglia di Lepanto, promossi dall’associazione Aurora, insieme alla Marco Polo System di Venezia ed inseriti nell’ambito del cartellone degli eventi di agosto dell’Amministrazione comunale. Domani, alle 20.30, in via Lepanto, si svolgerà un incontro sul tema della Battaglia di Lepanto con “ proiezioni, racconti e rime”. Gli eventi marinari si terranno sabato con la regata velica Don Giovanni d’Austria – città di Messina, per optimist, derive e catamarani, che partirà intorno alle 11, nello spazio di mare antistante la Lega Navale e si concluderà dopo un percorso a bastone, sulle due boe che delimiteranno il percorso a nord e sud della linea di partenza. Domenica 8 agosto, si svolgerà l’evento clou, con la partenza, alle ore 19, delle imbarcazioni da Forte S. Salvatore, salutate da salve di cannone che simuleranno lo sbarco di don Giovanni d’Austria e dell’Armata al Marina del Nettuno. Il corteo di figuranti riproporrà alla passeggiata a mare il saluto del Senato messinese tributato al condottiero della flotta della Lega Santa ed alle 20.30 con il reimbarco e la partenza delle navi, simbolicamente sarà ricordata quella vicenda del 1571 quando si ritrovarono nel porto di Messina, centinaia di navi e di uomini che costituirono l’imponente flotta cristiana. La manifestazione vedrà quest’anno insieme ai natanti a vela, la partecipazione di imbarcazioni di maggiore stazza come il veliero Next Wave e il caicco Captain Yilmaz. Il veliero s/y Next Wave, 48 metri, è stato costruito agli inizi degli anni ottanta per conto della Elida, una Fondazione cristiana svedese. Registrato sotto bandiera inglese, è attualmente gestito dalla “Marine Reach Italy”, che lo utilizza come nave passeggeri per la navigazione lungo le coste. Dallo scorso mese di maggio è impegnato nel Festival della Vita, secondo un itinerario dell’Isola che prevede una serie di tappe che si concludono a Messina e isole Eolie. Il Kaptan Yilmaz è un caicco turco della società Marvero, costruita interamente in legno, nel 1995 a Bodrum, è un due alberi, dalla lunghezza di 26 metri, completamente rimodernato nel 2003, che grazie alla sua generosa conformazione, è dotata di ampi spazi interni ed esterni.

Leave a Response