Emergenza rifiuti, pagamenti con piano di rientro per i debiti pregressi con gli Ato

PALERMO – Si e’ svolta oggi, presso l’assessorato regionale all’Economia, una riunione sull’emergenza rifiuti nel corso della quale si e’ discusso, in particolare, della normalizzazione dei pagamenti anche in riferimento ai debiti pregressi degli Ato, e per porre fine ai ritardi che provocano danni sia ai lavoratori che alle imprese.
Oltre al vicepresidente della Regione siciliana con delega all’Economia Michele Cimino, erano presenti l’assessore all’Energia Pier Carmelo Russo, il segretario generale Enzo Emanuele, e il dirigente generale Pietro Lo Monaco.
L’assessore Russo ha evidenziato che “le nuove norme approvate con l’ultima finanziaria regionale prevedono l’elaborazione di un piano di rientro dei debiti pregressi con il concorso della Regione, mediante un sistema di prestito con restituzione ventennale”. Enzo Emanuele si occupera’ di definire in tempi brevi la querelle relativa ai debiti pregressi, inducendo i Comuni a prevedere nei rispettivi bilanci gli oneri a copertura dei debiti assunti.
L’ assessore Michele Cimino ha invece sottolineato che “le decisioni adottate oggi appaiono ottime soluzioni per permettere agli Ato di lavorare e superare questo momento di crisi. Ma abbiamo l’obbligo anche di monitorare di continuo il settore perche’ non si ricada nei problemi di prima.”
“Nel prendere atto della sensibilita’ e della disponibilita’ mostrata –  ha dichiarato il rappresentante di Confindustria, Giuseppe Catanzaro – esprimo ampia soddisfazione per l’impegno assunto dai rappresentanti del governo regionale”.

Leave a Response