Fiumedinisi. Metanizzazione hinterland jonico, i lavori saranno avviati entro settembre

Carmelo Caspanello

FIUMEDINISI – “Entro la fine di settembre sarà stipulato il contratto con l’aggiudicatario provvisorio dei lavori per la realizzazione della rete metanifera nel bacino Sicilia Jonico Peloritano”. L’annuncio è stato dato nel corso dell’assemblea dei sindaci, che ha avuto nell’aula consiliare di Fiumedinisi.  Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti dei quindici Comuni che fanno parte del bacino (Alì, Alì Terme, Antillo, Casalvecchio, Fiumedinisi, Furci, Itala,  Mandanici, Nizza, Pagliara, Roccalumera, S.’Alessio, Savoca, Scaletta e S. Teresa). Il consulente dell’ ente, Giuseppe De Lucia e il sindaco di Fiumedinisi, Cateno De Luca, hanno indicato un crono programma che prevede, a breve scadenza, la strutturazione giuridica del bacino, costituito un anno addietro attraverso un protocollo d’intesa tra gli amministratori dei centri aderenti. Quegli stessi Comuni, adesso, dovranno siglare una convenzione “per consentirci di seguire al meglio dapprima l’esecuzione dei lavori – spiega De Luca – e, successivamente, la gestione dell’opera pubblica più importante mai realizzata nel nostro comprensorio: un intervento che supera i cento milioni di euro di investimenti, fra pubblico e privato. Entro il 30 agosto – specifica il sindaco – dovranno pervenire al Comune di Fiumedinisi le eventuali osservazioni  allo schema di convenzione che abbiamo consegnato agli amministratori presenti all’assemblea, per parteciparlo ai rispettivi consigli comunali. L’obiettivo, dopo l’approvazione dei rispettivi consessi, è di giungere entro il 13 settembre alla sottoscrizione del documento e stipulare il contratto entro lo stesso mese. Fatto ciò – conclude De Luca – ci sono tutte le condizioni affinché i lavori per la realizzazione rete possano avere inizio nei primi mesi del 2011”.

Leave a Response