Antillo. Sarà presto definito il progetto della strada a scorrimento veloce lungo il torrente Agrò che interessa i comuni di Antillo, Savoca, Casalvecchio e Limina

ANTILLO – Il progetto per la realizzazione di una strada a scorrimento veloce lungo il greto del torrente Agrò che da Santa Teresa di Riva, attraversando i territori di Savoca, Casalvecchio Siculo e Limina giunga fino ad Antillo, è ad una svolta decisiva. Infatti, nei locali di Villa Ragno in Santa Teresa di Riva, si è tenuta una importante riunione operativa, indetta dal presidente dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani e sindaco di Antillo, Antonio Di Ciuccio, nella quale è stato avviato l’iter procedurale per la realizzazione della fondamentale opera infrastrutturale, decisiva per il futuro sviluppo dell’intero comprensorio dal punto di vista socio-economico e sotto l’aspetto delle prospettive turistiche, ma che costituisce, inoltre, come evidenziato dal Sindaco di Antillo, anche una essenziale via di fuga in caso di calamità naturale.
Alla riunione hanno partecipato: i componenti dell’ufficio del Prusst Valdemone, Lorenzo Mirabito, Maurizio Bonasera e Saccà Letterio; l’assessore provinciale ai LL.PP. Pasquale Monea, il dirigente dell’Ufficio tecnico Giuseppe Celi e i sindaci di Antillo, Casalvecchio Siculo (Onofrio Rigano), Forza d’Agrò (Fabio Di Cara), Limina (Filippo Ricciardi); gli assessori di Savoca (Cettina Pizzolo) e Santa Teresa di Riva (Carmelo Lombardo); il presidente del Consiglio dell’Unione, Romualdo Santoro. L’incontro segue di un paio di mesi la riunione tenutasi nello scorso mese di maggio nell’aula consiliare del comune di Antillo, alla presenza dei consiglieri provinciali del collegio di Taormina e con la partecipazione del presidente della Provincia regionale di Messina onn. Nanni Ricevuto, nella quale si era giunti alla conclusione della necessità di chiedere l’inserimento nel Piano triennale delle Opere pubbliche della importantissima arteria viaria. Nelle settimane successive tale essenziale presupposto è stato ottenuto, rendendo così possibile programmare gli ulteriori passi avanti per la concretizzazione dell’opera con l’immediato avviamento dell’iter procedurale da intraprendere.
Il tracciato che dovrà essere realizzato è stato unanimemente individuato e concordato da tutti i sindaci interessati come ottimale, contempla la partenza della strada da Santa Teresa di Riva (zona mercato), in considerazione anche della previsione della realizzazione dello svincolo autostradale, per giungere a Savoca  (frazione di Rina), quindi a Casalvecchio Siculo (prevedendo anche una bretella di collegamento con l’Abbazia dei Santi Pietro e Paolo), interessando anche la frazione Scifì di Forza d’Agrò, proseguendo verso la contrada Murazzo di Limina ove è stato previsto uno snodo per raggiungere i centri abitati di Limina e Roccafiorita, per arrivare, infine, a Passo Granciara, congiungendosi alla SP 12 e 19 che conduce ad Antillo.
Il presidente dell’Unione dei Comuni, Antonio Di Ciuccio, ha espresso la sua massima soddisfazione per l’ulteriore passo avanti compiuto per la realizzazione dell’opera, al cui iter procedurale viene dato un decisivo impulso, ed anche perché, nell’attuale fase di difficoltà attraversata dall’Unione dei Comuni, si riesce a dare un segnale positivo ed incoraggiante in direzione della capacità di programmare strategie di effettivo sviluppo del territorio.

 

Leave a Response