Giardini Naxos. Allarme di Goletta Verde: “La foce dell’Alcantara è inquinata”

Mauro Romano

GIARDINI NAXOS – La foce del torrente Alcantara sarebbe fortemente inquinata. Lo sostengono i dati raccolti da “Goletta Verde” di Legambiente che sono stati presentati ieri a Palermo. Diciotto punti fortemente inquinati e due inquinati: è questo il bilancio, in sintesi, delle analisi che i biologi di Legambiente hanno realizzato lungo le coste isolane.
La contaminazione microbiologica arriva da foci di fiumi e corsi d’acqua minori, come appunto l’Alcantara, nel cui sbocco a mare è stata verificata la presenza di Enterococchi intestinali ed Escherichia Coli, in quantità tale da ritenere l’area alterata. Le criticità del mare e delle coste della Sicilia sono state esposte nel capoluogo palermitano da Mimmo Fontana, presidente Legambiente Sicilia. Sarebbero confermate, dunque, le criticità del fiume dove scaricano anche molte città a monte del Consorzio della rete fognante di contrada Pietrenere, che da anni subisce controlli sulla sua attività senza che vi siano stati mai riscontrati problemi. Stando alle risultanze avute dall’Ente stesso che si occupa della depurazione del comprensorio, fino a questo momento, il consorzio taorminese sarebbe “pulito”. Urgerebbe, forse, verificare quanto accade in tutto il percorso del fiume.
Anni fa, vi fu anche una moria di pesci che fece scoppiare l’allarme. I prelievi di quest’anno di Legambiente sono stati eseguiti dalla squadra di tecnici che viaggia via terra, e che effettua le analisi chimiche direttamente in loco con l’ausilio di strumentazione da campo. In ogni caso, sempre secondo Legambiente, la vicina Taormina si trova tra i 32 comuni siciliani inseriti nella “Guida Blu”. La “Perla” vanta “tre vele”.
La “Guida Blu” è una classifica, presentata all’inizio della stagione balneare dal sodalizio ambientalista, sulla qualità delle località turistiche costiere. Le “cinque vele”, sono, invece, il massimo riconoscimento assegnato a tutti quei comuni, che si sono distinti nell’attuazione di programmi di gestione che prevedano la tutela delle risorse ambientali del loro territorio.

Leave a Response