Scaletta. Si è dimesso il consigliere di minoranza Mario Auditore: “E’ mancato il rispetto verso la mia persona”

SCALETTA ZANCLEA – “Il rispetto dei valori è fondamentale. Essendo venuto meno, nel mio caso, il rispetto verso la persona, mi dimetto da consigliere comunale”. Mario Auditore, 70 anni, da due componente di minoranza della civica assemblea (gruppo Nuove prospettive per Scaletta), ha formalizzato la sua decisione attraverso una lettera protocollata in municipio ed inviata a tutti i componenti del Consiglio. “L’assenza dalla riunione del 19 luglio scorso – evidenzia Auditore – voleva essere un atto di protesta, in quanto il sottoscritto si reputa non vittima, ma una persona che oltre ad avere una certa età, possiede dignità, onestà e rispetto da parte di molte persone nella collettività scalettese. Oltre il diverbio politico – scrive Auditore – in una seduta consiliare, esiste il rispetto e il comportamento civile. Quindi nessuno, se vive con questi principi, si può permettere di additare la porta, per ben de volte in sedute diverse, invitando ad uscire un componente del Consiglio. Considerato che certe situazioni come la mia, possono capitare a tutti voi – sostiene infine Auditore, rivolgendosi a tutti gli ormai ex colleghi consiglieri – vi invito a prestare attenzione affinché quei valori menzionati vengano rispettati”. Al consigliere Mario Auditore subentrerà  Salvatore Auditore, primo dei non eletti alle elezioni del 2008, già assessore e vice sindaco all’epoca in cui era sindaco Michelangelo Manganaro.

Leave a Response