Mongiuffi Melia. Il sindaco Curcuruto ordina la pulizia dei terreni privati

MONGIUFFI MELIA – Il sindaco, Salvatore Curcuruto, viste le numerose  segnalazioni da parte dei cittadini ed accertate le gravi carenze igienico-sanitarie, derivanti dal totale abbandono in cui versano gli appezzamenti di terreno e i ruderi di vecchi fabbricati di proprietà privata, ha ritenuto doveroso emanare un’ordinanza (n. 53/2010) con la quale ordina ai proprietari di terreni e ruderi di vecchi fabbricati, attualmente in stato di abbandono, di provvedere urgentemente, a proprie spese, alla pulizia, bonifica e messa in sicurezza degli stessi entro e non oltre il prossimo 2 agosto. “Ci sono troppi terreni privati – ha spiegato il sindaco – soprattutto nel perimetro urbano, infestati da vegetazione spontanea che provoca la proliferazione di insetti che, a loro volta, possono provocare la diffusione di malattie, nonché il costante pericolo di incendi. L’ordinanza è stata trasmessa all’ufficio tecnico comunale ed all’ufficio di polizia municipale per gli adempimenti di vigilanza. In caso di inottemperanza, l’amministrazione comunale, come è scritto nell’ordinanza, eseguirà direttamente i lavori addebitando ai proprietari le spese sostenute senza dare alcuna comunicazione in merito. “Su questo tema non faremo sconti a nessuno – ha spiegato il sindaco – perché bisogna garantire il decoro urbano nei due centri abitati e tutelare  l’interesse dei cittadini. Chi ha un bene deve tutelarlo – conclude provocatoriamente Curcuruto – oppure lo ceda gratuitamente al Comune che lo renderà di pubblica utilità”.

Leave a Response