A18, avviati gli interventi di cura del verde. Operai al lavoro negli svincoli di Roccalumera, Taormina e Giardini

ROCCALUMERA – E’ stata avviata la manutenzione del verde sulla tratta autostradale Messina-Catania. Gli interventi hanno subito interessato gli svincoli di Giardini Naxos, Roccalumera e Taormina che si trovavano in condizioni pessime. Entro quindici giorni saranno completati gli interventi di pulizia negli altri svincoli della tratta, poi si passerà alla pulizia quotidiana dell’A18, iniziando da Messina per finire al casello di S. Gregorio (Ct). Il via agli attesi interventi è ufficializzato con la sottoscrizione del verbale di “consegna sotto riserva di legge dei lavori da eseguire”, da parte del responsabile unico del procedimento del Cas, Gaspare Sceusa, del direttore dei lavori, Carmelo Indaimo, responsabile dell’Ufficio Opere in Verde del Cas, e del responsabile della ditta “Ventura Spa” di Furnari, che ha vinto la gara d’appalto ad evidenza pubblica con il ribasso del 42,80% sull’importo progettuale. Il commissario straordinario del Cas, Matteo Zapparrata, ha richiesto che fossero immediatamente eliminati cespugli, vegetazione e sterpaglie per garantire l’incolumità e la sicurezza degli utenti e per prevenire possibili incendi. Questo l’elenco dei lavori programmati per il triennio 2010/2012: periodico sfalcio dell’erba (mediamente 3 volte l’anno); taglio e sagomatura delle siepi lungo la tratta e nelle pertinenze autostradali; controllo dello stato vegetativo degli alberi attraverso la “capitozzatura” degli eucaliptus, dei pini, delle acacie e degli altri alberi esistenti, per evitare la caduta di rami secchi o marci per non arrecare danno agli utenti ed all’infrastruttura; potatura degli alberi ed eventuale abbattimento degli stessi; potatura delle siepi antiabbaglianti dello spartitraffico: diserbo chimico dei cigli laterali e centrali, lungo la rete di recinzione e nelle scarpate, per la eliminazione di tutte le erbe infestanti, gramigne, rovi, canne e similari; pulitura meccanica dei cigli invase da gramigna o da altre specie, o ricoperti da detriti di terra, sabbia, pietrisco e materiale vario; taglio delle foglie e profilatura del tronco delle numerose e pregevoli palme (“Phoenix Canariensis” e “Washingtonia Filifera”); pulizia delle cunette; taglio di vegetazione sporgente sulla sede stradale o che copre la segnaletica verticale.

Leave a Response