Giardini Naxos. Piano viario estivo al via da giovedì. Isola pedonale sul lungomare

Mauro Romano

GIARDINI NAXOS – Al via la viabilità estiva nella via Tysandros. Ad annunciarlo è stato il sindaco, Nello Lo Turco, dopo la prova generale avvenuta domenica sera. Da giovedì prossimo, salvo sorprese dell’ultima ora, sarà istituita nelle ore serali la passeggiata sul mare di Giardini. «Si tratta – ha spiegato Lo Turco – di un’organizzazione che viene adottata a servizio dei tanti ospiti della cittadina giardinese».
Ma novità arrivano anche da una questione che ha riguardato la possibilità di posteggiare o meno le automobili nel piccolo centro. Presto sarà realizzata la gara d’appalto per le strisce blu. Dalla fine di giugno gli apparecchi che erogavano i biglietti sono stati disattivati. In qualche caso vi era stato collocato sopra un adesivo con su scritto semplicemente “fuori servizio”. “Su questo fronte – ha detto il primo cittadino – cercheremo di regolamentare la sosta individuando un numero maggiore di aree a parcheggio delimitate dalle strisce bianche». Si prevedono anche agevolazioni per la sosta lunga giornaliera e abbonamenti economicamente più accessibili anche per i possessori di case. La prova generale della viabilità è andata, nel complesso, bene.
Lo hanno testimoniato le migliaia di persone che hanno goduto dello splendido panorama sul mare giardinese. Adesso sarà necessario perfezionare le regole anche per quanti hanno a disposizione un garage per il solo periodo estivo o altre sfaccettature. Insomma, tutto perfettibile in una cittadina che vuole fare del suo lungomare, per il momento clou della stagione turistica, la passeggiata romantica sulla splendida spiaggia di Schisò illuminata, nelle ore serali, dai rinomati ritrovi. Urge, però, effettuare anche servizi di controllo oltre la mezzanotte. I vicoli di Giardini, quelli dove si trovano anche frequentatissimi garage, nei pressi di alcuni ritrovi sono spesso intasati di auto in sosta che impediscono l’accesso persino a piedi. Ed allora perchè non effettuare un servizio di controllo pure dopo la mezzanotte?
Con discrezione, senza disturbare i giovani che frequentano la costa giardinese, ma sicuramente evitando strombazzamenti durante la notte e fino alle prime luci dell’alba, si può fare qualcosa. Rimane anche da spingere l’acceleratore per la realizzazione della cosiddetta circonvallazione alternativa. Un progetto, questo, da mettere a punto in collaborazione con gli altri paesi del comprensorio e che potrebbe passare attraverso il territorio di Taormina e Castelmola.

Leave a Response