Casalvecchio. 150° dell’Unità d’Italia, ricordato il capitano garibaldino Luciano Crisafulli

CASALVECCHIO – Con un convegno sulla «Spedizione dei Mille e i personaggi del comprensorio jonico», svoltosi nel suggestivo scenario dell’abbazia dei Santi Pietro e Paolo d’Agrò, si sono aperte le manifestazioni programmate dalla sede area jonica di Archeoclub per celebrare il 150° anniversario dell’Unità di Italia. Al centro dell’incontro il ricordo della figura di Luciano Crisafulli, capitano garibaldino originario di Casalvecchio, tumulato proprio nell’abbazia. Presenti gli eredi che – prima dell’inizio del convegno – hanno deposto dei fiori sulla lapide mentre veniva intonato il «Silenzio». La prof.ssa Cristina Campailla, autrice di una tesi di laurea su Crisafulli, ha parlato della vita del garibaldino. Santino Lombardo ha invece elencato i nomi dei garibaldini di Savoca, Casalvecchio, S. Teresa e Antillo, che risultano nell’archivio storico di Palermo. Infine, Carmelo Duro, ha letto un testo scritto da Giuseppe Cesare Abba, che descriveva e magnificava il capo di Sant’Alessio. Hanno fatto gli onori di casa il sindaco di Casalvecchio, Onofrio Rigano, e il presidente di Archeoclub, Mimmo Costa. Presenti, il consigliere comunale di S. Teresa, Sebastiano Pinto, e il presidente del Consiglio di Antillo, Salvatore Muscolino.

Leave a Response