Taormina. Maggioranza in fermento, Benigni (Pd) apre al rientro di Sferra e Valentino

Mauro Romano

TAORMINA – Forze politiche in fermento nell’ambito della maggioranza del civico consesso. Una riunione si è svolta a Palazzo dei Giurati alla presenza del sindaco, Mauro Passalacqua, che, stando alle indiscrezioni trapelate, ha chiesto un cambio di rotta ai suoi assessori per attuare un’azione più cospicua sulle problematiche del territorio. Voci queste non confermate ufficialmente, ma sono arrivate anche le dichiarazioni del consigliere comunale, Piero Benigni, punto di riferimento della maggioranza.
«Certamente – ha detto Benigni – ci farebbe piacere un ritorno in maggioranza di quelle forze politiche che con noi hanno condiviso un cammino comune». Il riferimento ai consiglieri dissidenti, Carmelo Valentino e Jonathan Sferra è evidente. In effetti porte chiuse sarebbero rimaste, per Benigni, ad altre forze locali di minoranza che si sarebbero dimostrate possibiliste, ma mai in maniera ufficiale. Anzi, le dichiarazioni manifestate delle forze di centro sono state sempre contrarie all’amministrazione attiva. Esisterebbe, però, una linea più morbida, che guarderebbe a trovare, più che presenze, soluzioni operative per porre le basi su una piattaforma politica che guarda al futuro. Una linea che non è disdegnata neanche da organi provinciali. Il tutto, però, è da definire e il sindaco Passalacqua va avanti con una maggioranza risicata, che comunque prosegue la sua azione.
Nel frattempo, sono arrivate le dichiarazioni del consigliere comunale degli Autonomisti, Carmelo Valentino, il quale ha ribadito la sua posizione di dissenso nei confronti di questa maggioranza, a meno di un azzeramento di tutto il panorama politico dell’attuale coalizione di governo. Insomma, la situazione politica sembra rimanere quella di sempre, senza grandi scossoni, e la presenza operativa del presidente del Consiglio comunale, Eugenio Raneri, che dal punto di vista politico fa sentire sempre la sua. Anche le posizioni più estremiste sembrano essere mitigate. Il consigliere Agostino Di Pietro, per esempio, ha affermato di voler porre indicazioni per avanzare proposte da mettere subito in pratica.
Si muove nel frattempo anche la “Lega Siciliana”, dell’assessore Nunzio Corvaia, che sta tentando anche mosse a sorpresa e potrebbe impegnarsi con interventi promozionali di respiro locale. Non è esclusa, per esempio, la creazione di circoli culturali. Il consigliere di minoranza, Pinuccio Composto, dal canto suo si sta muovendo per costituire, realmente, il comitato per il trasferimento di Taormina nella Provincia di Catania.

Leave a Response