S. Teresa. Acque bianche, appaltati lavori di sistemazione della rete a Barracca e Sparagonà

Gianluca Santisi

S. TERESA – L’Amministrazione comunale punta al miglioramento del sistema di raccolta delle acque bianche. A tal proposito, sono stati appaltati due distinti interventi che interesseranno i quartieri di Barracca e Sparagonà. Molto atteso dai cittadini soprattutto quello di via Sparagonà, dove ogni volta che piove si verifica l’allagamento della strada. Il problema era stato segnalato all’Amministrazione con una lettera sottoscritta da circa 200 residenti. I lavori interesseranno la zona alta della trafficata arteria che porta non solo alle frazioni più a monte di Santa Teresa di Riva (Quartarello, San Gaetano, Giardino, Misserio e Fautarì), ma anche alle frazioni casalvetine di San Carlo, Misitano e Rimiti. Sarà realizzata una grata di raccolta delle acque piovane all’altezza della scuola elementare. Da qui l’acqua sarà pompata nel torrente Savoca.
Successivamente, con un secondo intervento, si procederà a realizzare un sistema analogo anche nella zona bassa di via Sparagonà, all’incrocio con via Santi Spadaro. I lavori, che saranno completati entro ottobre, comporteranno una spesa di circa 170mila euro.
Programmati interventi anche a Barracca, dove saranno messi in sicurezza due canaloni sotterranei per la raccolta delle acque bianche che dalla linea ferrata giungono sino alla spiaggia. Con una spesa di 60mila euro saranno rifatte le pareti e installati dei grossi tubi entro i quali sarà fatta defluire l’acqua.

Leave a Response