Manovra finanziaria. ok in commissione Bilancio del Senato ad emendamento salva precari in Sicilia

Ok a una norma che salva i 22.500 lavoratori precari degli Enti locali della Sicilia e più in generale delle regioni a Statuto Speciale dal tetto posto dalla manovra ai contratti a tempo determinato. Il limite (pari alla riduzione del 50% delle spese rispetto al 2009 per questo tipo di contratti) potrà “essere superato” seppure “limitatamente in ragione della proroga dei rapporti di lavoro a tempo determinato stipulato dalla regioni a statuto speciale”. La commissione Bilancio del Senato ha infatti approvato il relativo emendamento. L’ok della Commissione arriva quasi alla vigilia dell’esame in Aula del decreto legge sulla manovra: giovedì infatti il testo approderà al Senato, mentre il voto finale è previsto per mercoledì 14 luglio. Approvato l’emendamento che prevede invece che fra i principi guida vi sia tra l’altro il «rispetto del patto di stabilità interno». La misura prevede un taglio delle risorse destinate anche alle Province e ai Comuni.  Sì ai tagli, per 4 miliardi nel 2011 e 4,5 a partire dal 2012, alle Regioni ma sarà la Conferenza Stato-Regioni a poter decidere con quali criteri saranno attuati, entro tre mesi dall’entrata in vigore del decreto legge sulla manovra.

Leave a Response