Scaletta. Riaperta ufficialmente questa mattina alle 9 la Statale 114, chiusa dal giorno dell’alluvione. Ripreso il transito dei pullman

Carmelo Caspanello

SCALETTA ZANCLEA – E’ stata ufficialmente riaperta questa mattina alle 9 la Statale 114, chiusa dal primo ottobre per motivi di sicurezza, all’altezza del Capo, in seguito all’alluvione assassina. L’annuncio era stato dato ieri sera dal sindaco, Mario Briguglio, dopo un incontro a Palermo con il direttore generale dell’Anas, Ugo Di Bernardo. “Siamo giunti alla determinazione – spiega il primo cittadino – che l’Anas ha revocato l’ordinanza di chiusura della Statale con il preciso impegno, da parte mia, di assicurare l’interruzione del transito, con delle transenne, in caso di forti piogge”. Si mette così la parola fine ai tanti disagi che da nove mesi attanagliano i pendolari, studenti e anziani in testa, che potranno finalmente usufruire del servizio fornito dai pullman. Non erano mancate le proteste, anche eclatanti. I cittadini, esasperati dopo innumerevoli sollecitazioni, ad aprile avevano anche occupato per una notte l’aula consiliare del municipio. Si attendevano i lavori di messa in sicurezza del costone roccioso di Capo Scaletta, iniziati a fine maggio e che si protrarranno per almeno un paio di mesi ancora. I cantieri in corso sono due. Uno al km 16, 850 e l’altro al km 17, 100. La direzione dei lavori è stata affidata all’ingegnere Rosario Oliva, funzionario della Protezione civile regionale. Il consolidamento del costone passa dall’opera di disgaggio e dalla posa di una rete in acciaio in doppia torsione. Ma anche dal contenimento di due colate detritiche. Il sindaco, Mario Briguglio, per risolvere definitivamente il problema legato all’isolamento del paese causato da continue frane che si ripetono con canonica puntualità, ha un obiettivo preciso: la realizzazione di una galleria paramassi, il cui progetto è stato presentato a febbraio. Costo dell’opera circa 9 milioni di euro. Anche in questa direzione ci sono delle novità. “A breve – ha comunicato Briguglio – ci sarà un incontro tra il Comune di Scaletta e i direttori generali di Anas ed Rfi per la firma di un protocollo d’intesa affinché ci sia una compartecipazione degli altri Enti e in modo da far sì che l’opera possa diventare realtà”.

Leave a Response