Roccalumera. Avrebbero aggredito il titolare di un bar che voleva fargli pagare il conto: fratelli di Fiumedinisi in manette

ROCCALUMERA. I carabinieri della stazione di Roccalumera hanno arrestato due fratelli di Fiumedinisi, Nicolò e Giovanni Cannistrà,  di 33 e 30 anni (nella foto) con l’accusa di estorsione, rapina, lesioni e minacce. Secondo quanto ricostruito dagli uomini dell’Arma, che hanno agito al comando del luogotenente Santo Arcidiacono, i due si sarebbero più volte recati in un bar di Roccalumera, che sorge alla periferia sud del paese, andando via al termine della consumazione senza pagare il conto. Lo scorso 1. giugno il banconista, peraltro anche titolare del locale, si sarebbe opposto. I due avrebbero reagito minacciando e colpendo il malcapitato con una sedia, calci e pugni, procurandogli ferite giudicate guaribil in 10 giorni. Le accurate indagini dei carabinieri di Roccalumera, iniziate sin dalle prime ore successive ai fatti e durate esattamente un mese, adesso hanno portato all’arresto dei due presunti autori del pestaggio, già trasferiti in carcere.

Leave a Response