Nizza. Il Pd attacca l’Amministrazione Di Tommaso sul ”fallimento della politica comprensoriale e sulla mancata pulizia della spaggia”

Gianluca Santisi

NIZZA DI SICILIA –  Dopo il gruppo di minoranza, anche il Pd attacca l’Amministrazione comunale puntando l’indice sul fallimento della politica comprensoriale e sulla mancata pulizia della spiaggia. «Questi argomenti – spiega il coordinatore dei Democratici, Francesco D’Amico – fanno parte del progetto “10 idee per Nizza di Sicilia” presentato dal nostro partito nei mesi scorsi dopo un ampio confronto con la cittadinanza».
Temi che sono tornati di stretta attualità con due interrogazioni rivolte al sindaco, Giuseppe Di Tommaso, dal gruppo di opposizione «Insieme per voltare pagina» e delle quali è stato primo firmatario proprio il consigliere del Pd Giacomo D’Arrigo. «Ancora una volta – prosegue il coordinatore del Circolo nizzardo del Pd – l’Amministrazione comunale ha dimostrato la propria incapacità politica e programmatica. Il fallimento dell’Unione del Nisi – aggiunge D’Amico – è il risultato dell’arroganza con cui l’on. Cateno De Luca (sindaco di Fiumedinisi e promotore dell’Unione del Nisi, ndc) e il sindaco Giuseppe Di Tommaso ne hanno gestito il processo costitutivo. Le risorse fino ad oggi impegnate nella fallita Unione del Nisi – ha concluso Francesco D’Amico – il sindaco Di Tommaso le avrebbe potute impegnare per pulire la spiaggia e l’arenile del nostro Comune, che rappresenta il nostro biglietto da visita».

Leave a Response