Taormina, lunedì l’inaugurazione del nuovo reparto di Pediatria neonatale

Mauro Romano

TAORMINA – Lunedì pomeriggio alle 17 si inaugurerà il nuovo reparto di pediatria dell’ospedale “S. Vincenzo”. Saranno a disposizione degli utenti otto posti letto, di cui quattro di neonatologia. Vi sarà la possibilità di realizzare anche la cosiddetta assistenza neonatale di secondo livello. Si tratta di una categoria che permetterà l’assistenza ai neonati anche di 32 settimane e di salvare i bimbi nati al di sotto di un chilo e mezzo di peso. Il tutto sarà a disposizione dell’utenza nel secondo piano della struttura. Un salto di qualità al quale tiene particolarmente il primario, Luigi Iudicello, che ringrazia l’attuale dirigenza dell’Asp, coordinata dal direttore generale, Salvatore Giuffrida. Nel complesso ospedaliero taorminese si troveranno anche il direttore sanitario, Santi Conti ed il direttore amministrativo, Marco Restuccia. Sarà presente all’appuntamento anche il sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua.
Insomma prosegue, in questo particolare settore, il potenziamento del complesso sanitario. Come si ricorderà tempo addietro è stato avviato anche la partoanalgesia. Un servizio che mancava in questa parte dell’isola. La parola “analgesia” deriva dal greco e vuoi dire “senza dolore”. Con il termine di “partoanalgesìa” si intende, quindi, una pratica medica che permette di partorire in modo naturale evitando il dolore. L’iniziativa è, in questo caso, il frutto della collaborazione tra il reparto di Anestesia e Rianimazione. La tecnica esiste da oltre un secolo, ma se molto praticata in altri paesi (ci si sottopongono il 70% delle donne che partoriscono nel Regno Unito, il 60% in Spagna, il 35% in Francia, il 30% in Germania) in Italia interessa solo il 10% delle partorienti. Il tutto, in questo caso, si inquadra nel progetto specifico di “ospedale senza dolore”, avviato da tempo presso il presidio. Insomma, mamme e futuri bimbi coccolati in questo complesso che rimane il fiore all’occhiello della sanità locale. Rimane ancora da definire cosa si vorrà realizzare sulle due chirurgie attualmente esistenti e, precisamente, quella generale e l’altra ad indirizzo oncologico. L’ospedale, in ogni caso, sta molto a cuore ai taorminesi e potrebbe anche determinarsi un aumento dei servizi di collegamento. I lavori di rifacimento della via Crocefisso hanno, appunto, questo indirizzo.

Leave a Response