Giardini. Ricettazione e riciclaggio, agli arresti domiciliari commerciante 48enne

GIARDINI NAXOS – A conclusione di un’articolata attività investigativa, i carabinieri della stazione di Taormina hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Messina, Giovanni Concetto Petralia, 48 anni, nato a Catania, ma residente a Giardini Naxos, dove è titolare di un esercizio commerciale.
Il provvedimento custodiale scaturisce da un’attività investigativa dei carabinieri della stazione di Taormina che, il 20 maggio 2009, a seguito di una perquisizione effettuata in alcuni garage, uno dei quali preso in affitto da Petralia, di un complesso residenziale di via Leoncavallo, avevano sottoposto a sequestro diversi beni, tra cui, un’autovettura Mercedes classe B 180, alcuni propulsori nuovi per autovettura, altre parti di autovettura tra cui cerchi completi di pneumatici e vari pezzi di ricambio.
A seguito dei successivi accertamenti di natura tecnica eseguiti dai carabinieri del Ris di Messina è emerso che diversi propulsori presentavano la numerazione manomessa ed in alcuni casi resa illeggibile.
Nel provvedimento di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari, il Gip ha contestato al 48enne la ricettazione dell’autovettura e di tre propulsori i quali, a seguito degli accertamenti, sono risultati provento di alcuni furti perpetrati nella limitrofa provincia di Catania. All’uomo è stato contestato anche il reato di riciclaggio per avere compiuto operazioni finalizzate ad impedire l’identificazione della provenienza dei beni ritrovati.
Dopo le formalità di rito, pertanto, Giovanni Concetto Petralia è stato accompagnato presso il proprio domicilio per rimanervi in regime di arresti domiciliari.

Leave a Response