Furci Siculo. Cimitero a rischio crolli, transennata area con 128 tombe

FURCI SICULO –  Una intera ala del cimitero, a sud dell’ingresso principale, rischia di cadere a pezzi. Nella quarta e ultima fila di tombe, lato monte, le crepe e i cedimenti strutturali sono evidenti. C’è il pericolo immediato che vengano giù calcinacci. E per questo motivo l’area è stata transennata e vietata alla fruizione dei parenti dei defunti in seguito a un sopralluogo dei tecnici comunali, dal quale è scaturito il provvedimento. Nell’area interdetta sorgono 128 tombe di furcesi deceduti da più di 30 anni, termine dopo il quale, per contratto, non si ha più diritto al loculo. I resti saranno trasferiti in una celletta dell’ossuario già esistente, per il quale è in fase di elaborazione un progetto di sistemazione e ingrandimento. L’ufficio Urbanistica del Comune sta pianificando la demolizione e la ricostruzione di 64 tombe delle 128 a rischio. L’intervento costerà circa 80mila euro, che l’ente pubblico ha già disponibili.

Leave a Response