Pagliara, i bambini della scuola materna non dovranno “emigrare”: istituita la seconda sezione

PAGLIARA – Tutti i bambini di Pagliara frequenteranno la scuola dell’infanzia di Rocchenere e non saranno costretti ad… emigrare. E’ stata messa la parola fine alle polemiche sorte lo scorso mese di aprile quando per alcuni alunni soprannumerari si profilava l’iscrizione al plesso di Sciglio, a Roccalumera. Scoppiò un caso politico, sollevato dai consiglieri di minoranza Mimmo Prestipino, Andrea Pitrolo e Rosario Totaro. Il civico consesso diede mandato al sindaco, Santino Di Bella, di “tutelare il diritto di tutti i bambini di Pagliara alla frequentazione della Scuola materna del paese”. La buona notizie è giunta all’ultimo giorno di scuola, quello del saggio di fine anno e dei saluti. Nel corso dello spettacolo, l’amministrazione comunale (rappresentata dall’assessore alla Cultura, Loredana Spadaro e dal sindaco, Santino Di Bella) e il dirigente scolastico, Enza Interdonato, hanno ufficializzato l’istituzione della seconda sezione alla scuola dell’Infanzia di Rocchenere. “Un risultato importante  – hanno commentato sindaco e dirigente scolastico –  frutto di un lavoro condotto in sinergia ed in comunione d’intenti tra l’Amministrazione comunale e l’Istituto comprensivo” . “Per l’ennesima volta – ha aggiunto il primo cittadino – abbiamo dimostrato che l’amministrazione comunale non è rimasta insensibile dinanzi alle problematiche scolastiche. Avevamo attenzionato il problema – prosegue Di Bella – e lo abbiamo affrontato con le dovute modalità. Il nostro unico obiettivo andava al di là delle polemiche ed era mirato all’interesse della cittadinanza di Pagliara”. Il sindaco ha puntato l’indice contro chi “aveva tentato di creare allarmismi paventando una serie di disagi”.
Il sindaco ha infine rivolto un invito “al dialogo, perché solo così in un piccolo paese come il nostro certi problemi possono essere affrontati e risolti, nelle sedi istituzionali competenti”.

Leave a Response