Scaletta. ”Che fine hanno fatto i gettoni di presenza dei consiglieri comunali da devolvere agli alluvionati?”

SCALETTA ZANCLEA –  «Perché i gettoni di presenza dei consiglieri comunali non sono stati ancora destinati, come stabilito, agli alluvionati?». Se lo chiedono i consiglieri del neo gruppo di minoranza «Nuove prospettive per Scaletta», Giuseppe Meola e Gabriele Avigliani: «Ad oggi i gettoni di presenza accumulati tra giugno 2008 e gennaio 2009 non sono stati inseriti nel conto corrente aperto per aiutare la popolazione scalettese colpita dall’alluvione di ottobre». La richiesta era stata inoltrata a novembre «ma, nonostante le sollecitazioni e le rassicurazioni – spiega Avigliani – le cifre non sono state ancora inserite. La cosa paradossale è che il Consiglio, dopo il terremoto dell’Aquila, ha deciso (su proposta dell’Anci) di donare un gettone di presenza alle popolazioni colpite dal sisma, mentre per Scaletta nessuno, tranne il sottoscritto, Meola e Francesco Grungo, ha deciso di incrementare la cifra del conto corrente pro alluvione, che è ferma a 74mila euro». Avigliani aggiunge che «le somme destinate alle indennità di sindaco, vicesindaco, assessori e presidente del Consiglio, nonostante facciano parte dello stesso capitolo di bilancio, vengono erogate mensilmente insieme agli stipendi dei dipendenti».

 

Leave a Response