Savoca. Appaltati dalla Protezione civile i lavori per la messa in sicurezza del torrente Rina

SAVOCA – Pioggia di milioni sul Comune di Savoca. Sono stati finanziati il consolidamento del quartiere S. Lucia, la messa in sicurezza del torrente Rina e la riqualificazione del palazzo municipale. Ma procediamo con ordine. La notizia più importante è certamente l’arrivo di un finanziamento regionale per il consolidamento e la messa in sicurezza di contrada S. Lucia, nel centro storico del paese. Da tempo nella zona si registravano preoccupanti segnali di cedimento, con piccole frane e smottamenti, e per questo motivo l’Amministrazione aveva sottoposto alla Regione un progetto da 1 milione e 300 mila euro per la messa in sicurezza dell’area. “Abbiamo appreso – commenta soddisfatto il sindaco Nino Bartolotta – che è già stata avviata l’istruttoria e quindi a breve dovrebbe essere ufficializzato il finanziamento. Si tratta di interventi molto importanti perché non solo ci consentiranno di consolidare una parte preziosa del nostro centro storico ma permetteranno anche di mettere in sicurezza il costone roccioso che insiste sulla Provinciale, che da S. Teresa conduce a Savoca e poi a Casalvecchio”. Buone notizie anche per il torrente Rina che attraversa l’omonima frazione a valle. “In questo caso – aggiunge il primo cittadino – i lavori sono già stati appaltati dalla Protezione Civile e interesseranno il tratto che scorre accanto a piazza Rosalia, nel centro della frazione”. Gli interventi consisteranno nella sbancamento dei detriti accumulatisi durante le ultime alluvioni e la sistemazione di muri di contenimento. “Il nostro compito – spiega Bartolotta – sarà quello di monitorare i lavori ed offrire la massima collaborazione a Protezione Civile e Genio Civile. Al tempo stesso terremo sotto osservazione altre criticità presenti sul nostro territorio in modo tale da garantire adeguati standard di sicurezza”. Il terzo intervento è la riqualificazione del municipio, che avverrà grazie ad un provvedimento contenuto nell’ultima Finanziaria regionale. A Savoca arriveranno 240mila euro che saranno utilizzati per il recupero esterno dell’edificio e l’abbattimento delle barriere architettoniche, con l’installazione di un ascensore per disabili. “Ci sembrava opportuno rimettere a nuovo il municipio – conclude Bartolotta – perché nella politica di recupero dei prospetti del centro storico che stiamo attuando risultava paradossale che proprio la sede del Comune presentasse una situazione di degrado”.

Leave a Response