Mafia, sequestrati a Milazzo beni per un valore di un milione di euro tra cui un ristorante

MESSINA – Nell’ambito delle attività finalizzate all’aggressione ai patrimoni acquisiti illecitamente dalla criminalità organizzata i carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro di beni, riconducibili ad un ristoratore 53enne della fascia tirrenica della provincia di Messina, già condannato in appello per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti nell’ambito di un processo riguardante elementi di spicco della criminalità mafiosa siciliana. Il provvedimento di sequestro, applicativo della normativa riguardante le misure di prevenzione patrimoniali nei confronti delle persone pericolose per la sicurezza pubblica, è stato emesso dalla SezionemMisure di prevenzione del Tribunale di Messina, a seguito di una proposta avanzata dalla DDA della Procura della Repubblica di Messina, sulla base di una segnalazione scaturita dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo. In particolare, i Carabinieri hanno proceduto al sequestro di un noto ristorante della zona costiera, di circa 350 mq.; di un appartamento di oltre 100 mq.; di due autovetture, due motocicli e un ciclomotore per un valore di circa un milione e mezzo di euro.

Leave a Response