S. Teresa. Presidente del Consiglio e sindaco ai ferri corti: l’Udc fa quadrato attorno a Carmelo Lenzo

S. TERESA DI RIVA – Lo scontro tra il presidente del Consiglio Carmelo Lenzo e l’amministrazione guidata dal sindaco Alberto Morabito, nelle ultime settimane si è acuito. Dalle dichiarazioni sui giornali, si è passati agli interventi al vetriolo in aula, vale a dire in pubblico. E’ scontro, insomma, tra le massime cariche cittadine. Sulla delicata questione è intervenuto con una nota ufficiale il partito di Lenzo, l’Udc.  Il partito sta al fianco del presidente del Consiglio e fa notare che non si tratta di un problema di cariche e poltrone. “A seguito degli avvenimenti che negli ultimi giorni hanno caratterizzato la vita politica di S. Teresa – si legge nel comunicato – l’Udc della Provincia di Messina, nella sua interezza, intende ribadire in modo inequivocabile di riporre massima fiducia nell’operato del presidente del Consiglio”. Il partito gli ha espresso al contempo “piena solidarietà in questo delicato momento di difficili rapporti tra i componenti  degli organi istituzionali”. Lenzo, in più occasioni, ha messo sotto accusa l’operato della squadra amministrativa di cui fa parte e che ha contribuito a fare eleggere alle ultime amministrative. “Riteniamo – spiega la direzione dell’Udc  – che esprimere pubblicamente  la non condivisione nei confronti della scelte operate dalla maggioranza è un coraggioso atto di chiarezza  politica che sicuramente non nasce, come il presidente Lenzo ha più volte puntualizzato, né da motivi personali di diverbi con il sindaco della città, né da un bisogno di protagonismo o di gratuito  ostruzionismo. Piuttosto trova   la sua ragione in una linea di coerenza nel portare avanti legittime battaglie politiche, in merito a temi fondamentali per la crescita e lo sviluppo  sociale ed economico della città, atteso che il più delle decisioni adottate da questa amministrazione comunale appaiono poco consone  all’esigenze  del paese”. Il presidente del Consiglio intende andare avanti per la sua strada, costi quel che costi. “Continueremo a sostenere la politica intrapresa da Lenzo – conclude la nota – nella consapevolezza del fatto che le sue posizioni non dipendono da logiche e dinamiche  strategie di partito, ma dal desiderio di una politica più trasparente e corrispondente alle reali necessità del territorio”.

Leave a Response