Letojanni. Prestavano soldi a tassi d’interesse da capogiro a imprenditori in difficoltà, 55enne di Furci arrestato dalla GdF. Altre tre persone indagate

LETOJANNI – Un arrestato e tre indagati è il bilancio di un’operazione anti-usura denominata ”Operazione geometra” della Guardia di Finanza di Taormina che questa mattina ha eseguito, a Letojanni, un’ordinanza di arresti domiciliari. A finire nei guai Antonino Iannino, 55 anni, nato a Furci Siculo ma residente a Letojanni. L’ordinanza d’arresto è stata firmata dal Gip Giovanni De Marco su richiesta del sostituto procuratore Fabrizio Monaco della Procura di Messina. Il provvedimento restrittivo è giunto a conclusione di una complessa ed articolata attività di indagine. Stando a quanto emerso, Iannino, assieme alle tre persone indagate, aveva prestato dei soldi a un imprenditore edile e ad un commerciante in difficoltà economiche, dai quali l’arretato aveva preteso tassi di interesse superiori anche al 120% annuo. Ad inchiodare alle sue responsabilità il 55enne furcese intercettazioni telefoniche e riscontri bancari. I reati ipotizzati nei confronti dell’arrestato e degli indagati sono concorso in usura e favoreggiamento personale.

Leave a Response