S. Teresa. Presentato il primo lungometraggio di Fabrizio Sergi

S. TERESA – La prima cosa che salta all’occhio sono i “numeri”: i suoi 20 anni (compiuti proprio oggi) e i quasi 800 spettatori che hanno assistito all’anteprima del suo lungometraggio, intitolato “Nino e il padre Santo”. Parliamo di Fabrizio Sergi, giovane cineasta santateresino, diplomato al liceo Classico “Trimarchi” e oggi studente del Dams di Messina. Dopo essersi fatto conoscere con documentari e cortometraggi, alcuni dei quali premiati in prestigiose manifestazioni, Sergi ha voluto misurarsi sulla lunga distanza scegliendo per l’esordio un soggetto importante: una novella di Turi Vasile. Il film, che ha coinvolto un’ottantina tra attori e comparse, gli è costato un anno di duro lavoro. Protagonisti sono Lorenzo Sergi, fratello di Fabrizio, e l’artista Nino Ucchino. Alla “prima” del film, svoltasi in un noto albergo della marina di Forza d’Agrò, hanno partecipato circa 150 invitati, tra i quali, in qualità di ospite d’onore, Paolo Vasile, direttore di Telecinco, la nota emittente televisiva spagnola. Vasile, figlio dell’indimenticabile Turi, ha speso parole di elogio per il film. “Nino e il padre Santo”, che tra l’altro è stato selezionato per la prossima “Mostra del cinema dello Stretto”, è stato inoltre proiettato nell’auditorium dell’Istituto Ancelle Riparatrici, a S. Teresa. Il successo è stato tale che sono state necessarie due proiezioni.

Leave a Response