Letojanni. Il Comune intitola una piazza ad Angelo D’Arrigo, il Re del volo libero

LETOJANNI – Una grande festa dedicata al volo e a chi, più di ogni altro, è riuscito a trasformare questo sport in una passione contagiosa: Angelo D’Arrigo. Questo lo spirito della manifestazione, organizzata dalla Fondazione D’Arrigo, che domenica prossima, a partire dalle 10,30, riempirà il cielo di Letojanni di ultraleggeri, parapendii e paracadute. Un appuntamento che sarà contraddistinto dall’inaugurazione di una piazza intitolata a D’Arrigo, fra spettacoli di giocolieri, trapezisti impegnati in evoluzioni acrobatiche e la partecipazione di Enrico Patuzzi, campione italiano di acrobazia in volo, che si librerà grazie a un parapendio con fumogeni. Senza dubbio il modo più appropriato per ricordare lo scienziato del volo ed etologo (morto il 26 marzo del 2006, quando il piccolo aereo su cui viaggiava come passeggero precipitò nei pressi di Comiso) le cui imprese – dalla traversata del Sahara con un deltaplano senza motore, al viaggio lungo la rotta migratoria dei condor, sulla Cordigliera delle Ande – hanno suscitato enormi emozioni in ogni parte del mondo. “Angelo – dice Laura Mancuso, vedova di D’Arrigo e presidente della Fondazione intitolatagli un mese dopo la sua tragica scomparsa – era un cittadino del globo, affascinato e rispettoso di ogni ambiente con cui entrava in contatto. A certi posti era però legato in modo particolare: qui a Letojanni ha fondato la sua scuola di volo e nella piazza che gli sarà dedicata era solito ripiegare la propria vela dopo un atterraggio. Ci fa molto piacere sapere che, da domenica in poi, il suo nome si legherà anche ufficialmente a quel luogo”. “D’Arrigo – afferma il sindaco di Letojanni, Giovanni Mauro – ha fatto del nostro paese un punto di riferimento per tutti gli appassionati di parapendio e anche per questo è stato sempre considerato un letojanesse d’adozione. Le imprese che ha compiuto hanno fatto di lui un personaggio indimenticabile, cui la nostra comunità vuole dedicare questo momento di festa, nella speranza che possa ripetersi anche nei prossimi anni”. “Con Angelo D’Arrigo – spiega il presidente del Consiglio comunale di Letojanni, Alessandro Costa – abbiamo realizzato molte iniziative. C’è sempre stato un rapporto di stima, amicizia e grande rispetto. Con il suo lavoro ha contribuito a far conoscere in tutto il mondo Letojanni e ci sembrava doveroso ricordarlo intitolandogli la piazza antistante la spiaggia del nostro paese”.

Leave a Response