Roccalumera. Precipita dal balcone, muore il presidente della squadra di calcio Mimmo Crisafulli

ROCCALUMERA (Messina) –  Mortale disgrazia questa mattina a Roccalumera. A perdere la vita il 58enne Domenico Crisafulli, deceduto sul colpo in seguito ad un volo di circa quattro metri dal secondo piano di un appartamento ubicato sul lungomare, alla periferia sud del paese. Crisafulli, molto conosciuto negli ambienti sportivi perché presidente della locale squadra di calcio, l’Atletico, che milita in Prima categoia, stando a quanto emerso dai primi accertamenti,  stava eseguendo in casa di un amico dei lavori ad una ringhiera quando, per cause al vaglio degli inquirenti, è caduto in un cortiletto interno per il cedimento della stessa ringhiera. Inutile ogni tentativo di soccorso: l’uomo aveva riportato una profonda ferita alla testa con fuoriuscita di abbondante sangue. Non viene scartata l’ipotesi di un malore che gli avrebbe fatto perdere l’equilibrio. Sarà comunque l’autopsia disposta dal magistrato di turno, Anna Maria Arena, a dare risposte a questo interrogativo. L’uomo, applicato di segreteria, sposato e padre di fue figli, nel tempo libero si dilettava ad eseguire dei lavori manuali. Così come aveva fatto anche questa mattina, su invito di un amico. Sul posto per i rilievi sono intervenuti i carabinieri della caserma di Roccalumera, al comando del luogotenente Santo Arcidiacono. L’abitazione in cui Crisafulli stava eseguendo i lavori e gli attrezzi utilizzati, sono stati posti sotto sequestro. La tragica notizia si è diffusa in paese in pochi minuti destando incredulità e commozione. In tanti, amici e conoscenti di Crisafulli, hanno raggiunto il luogo della disgrazia. Il corpo  è stato rimosso dopo l’autorizzazione del magistrato e trasportato all’istituto di medicina legale di Messina.

Leave a Response