E’ morto ieri a Canicattì l’avv. Vincenzo Livatino, padre del ”giudice ragazzino” Rosario

Si è spento ieri, a Canicattì, l’avvocato Vincenzo Livatino, padre di Rosario, il magistrato che l’ex Presidente della Repubblica Francesco Cossiga definì il “Giudice Ragazzino”. E’ morto ieri mattina al termine di una breve malattia nella sua abitazione di viale Regina Margherita. Aveva 93 anni e da quando Cosa Nostra gli aveva portato via il suo unico figlio era diventato, insieme alla moglie il simbolo del riscatto e della legalità non solo in provincia di Agrigento. Sin quando le forze lo avevano permesso, l’avvocato Livatino e la moglie, deceduta nel 2004, avevano preso parte ad iniziative antimafia in ogni parte della Sicilia e in diverse regioni d’Italia.

 

Leave a Response